Confronto tra UNO Outdoor e Avv. Brancaccio

Torniamo a parlare di Monumentando con un dibattito tra l'avvocato Gaetano Brancaccio dell' Associazione Culturale Mario Brancaccio, e l'avvocato Antonio Parisi, legale UnoOutdoor

Posted by Mattina 9 on Dienstag, 14. Februar 2017

 

Avvocato Antonio Parisi, legale UNO Outdoor:
La UNO Outdoor è una società che raccoglie pubblicità

Cantone-ANAC: Art. 1 REGOLAMENTO COMUNALE IN MATERIA DI SPONSORIZZAZIONI: il Comune di Napoli NON FAVORISCE forme di MERA INTERMEDIAZIONE tra la sponsorizzazione e l’esecuzione dei lavori da sponsorizzare


Avvocato Antonio Parisi, legale UNO Outdoor: Abbiamo restaurato senza pubblicità e quindi gratis la Fontana di Spina Corona

Avvocato Gaetano Brancaccio: E’ FALSO! il problema è che non avete trovato lo sponsor visto che sul vostro sito UFFICIALE è richiesta la sponsorizzazione della fontana per  30 mila al mese…quindi non avete regalato NULLA, ma non avete trovato uno sponsor che voleva metterci la faccia per una fontana così defilata dai flussi turistici e dai circuiti del grande pubblico. Non ci venite a dire che restaurate gratis i monumenti…avete chiesto soldi su tutti i monumenti.


Avvocato Gaetano Brancaccio: Per la fontana del Carciovo vi eravate impegnati a fare un restauro di 65mila euro e alla fine avete fatto un contratto di 20mila euro, ribassi rispetto alle cifre fissate dalla gare di oltre il 77% con quale qualità quindi i sono stati fatti i restauri?

Cantone-ANAC: Appare ABNORME la discordanza tra il valore dei lavori stimato dalla Stazione appaltante per i vari interventi e riportato nell’avviso di gara e quello effettivamente corrisposto dalla società UNO Outdoor alle imprese esecutrici. Una decurtazione tanto consistente del prezzo dei lavori può ripercuotersi, infatti, sulla conformità delle prestazioni…

Avvocato Antonio Parisi, legale UNO Outdoor: SILENZIO


Avvocato Gaetano Brancaccio:  Direttore dei lavori e Collaudatore Finale sono pagati DIRETTAMENTE dall’impresa che gestisce MONUMENTANDO e non possono essere espressione dell’impresa appaltante.

Cantone-ANAC: Esiste una particolare criticità rappresentata dal collaudo finale relativamente alla qualità dei lavori e la conformità contrattuale. In questo caso, sarebbe opportuno ed auspicabile che il delicato momento di verifica finale sulla conformità dei lavori fosse posto al riparo da possibili conflitti d’interesse e sarebbe opportuna la separazione delle funzioni del direttore dei lavori dal collaudatore. Allo stato non si rinviene tutto ciò

Avvocato Antonio Parisi, legale UNO Outdoor: SILENZIO


Giornalista Mattina 9: Quali scenari potrebbero verificarsi a questo punto?

Avvocato Antonio Parisi, legale UNO Outdoor: L’ANAC POTREBBE CONFERMARE alcuni rilievi e potrebbe emanare delle raccomandazioni su correttivi da apportare in corso di esecuzione dell’appalto;

Il Comune di Napoli, nell’esercizio della propria autonomia, potrebbe confermare l’affidamento  oppure intervenire in autotutela sorprendendo tutto ed  esponendosi ad una COLOSSALE azione risarcitoria…

Avvocato Gaetano Brancaccio:  Quindi nel primo caso avevamo ragione al 100% considerando il bando “sbagliato in tutto e per tutto”; nel secondo caso, se il Comune di Napoli sospende tutto si vedrebbe “cornuto e mazziato” e per un comune di Predissesto non sarebbe proprio una cosa buona…